Seconda casa sul lago Huron

Lago Huron, Canada

huron-lake_neolith

Fotografia di Adam Letch e SAOTA

Oltre 3.400 m2 di
Neolith in uno
splendido rifugio
residenziale canadese.

Sede del progetto:           Lago Huron, Canada
Tipo di progetto:           Casa
Materiali Neolith:             

Neolith Strata Argentum

Neolith Nero Zimbabwe

Neolith Krater

In riva al Lago Huron, uno dei cinque Grandi Laghi del Canada, è situata una sbalorditiva seconda residenza di 1600 m2 in piena campagna, a circa un’ora di distanza da Londra, Ontario. Il “cottage” del lago -che in realtà è ben lungi dall’essere una semplice casetta per le vacanze estive- viene utilizzato dai proprietari, ovvero da tutte le tre generazioni della famiglia, per tutto l’anno come spazio destinato al relax.

 

Nella volontà di creare uno spazio fortemente contemporaneo, versatile, soggetto a bassa manutenzione, visivamente accattivantee sorprendente, è stato scelto Neolith sia per gli interni che per gli esterni.

 

Si tratta di una casa contemporanea situata in riva al lago, progettata da Mark Bullivant e Johan Basson, SAOTA (Città del Capo, Sudafrica), in collaborazione con Steven Cooper e Phil Sharron di Matter Architectural Studio Inc. . (Londra, Ontario)

 

huron_lake_neolith

Fotografia di Adam Letch e SAOTA

A perdita d’occhio

Gli architetti e designer fin dagli inizi del progetto dovettero affrontare una considerevole sfida. A livello concettuale gli architetti hanno impilato una serie di ideali blocchi modulari rettangolari in modo da racchiudere l’edificio al pianterreno, mentre uno degli elementi sarebbe rimasto sospeso in alto per creare uno spazio intermedio tra i piani, destinato al soggiorno. Successivamente è stato installato un volume interno-esterno nella zona sud in modo da ancorare l’edificio e dotare il più possibile le varie stanze di vista panoramica.

Duo cromatico: Neolith Strata Argentum e Nero Zimbabwe

Esterno monocromatico in un ambiente naturale

Gli architetti hanno progettato lo spazio in modo che il tramonto potesse offrire un impressionante spettacolo visibile dal soggiorno durante l'estate, e creare allo stesso tempo una sensazione informale e per nulla forzata, dato che la casa è stata costruita per il rilassamento e il piacere di tutta la famiglia.

 

huron_lake_strata

Fotografia di Adam Letch e SAOTA

 

La casa esternamente è interamente rivestita con Neolith e 2000 m2 del materiale è stato specificato per il Sistema di Facciate Ceramitex® con l’impiego della tecnologia di posa Unity® di Elemex® e installato da Ontario Panelization.

 

Qui gli architetti Bullivant e Basson hanno utilizzato la sfumatura più chiara, il modello di Neolith Strata Argentum che è stato combinato con il nero corvino di Neolith Nero Zimbabwe.

 

"L’esecuzione finale del progetto è stata realizzata attraverso una solida collaborazione, la specializzazione tecnica e l’apprezzamento dell’intento progettuale.”- Steven Cooper, architetto responsabile dei lavori."

 

- Steven Cooper
Matter Architectural Studio Inc

 

 

Un progetto unico, sia per il suo aspetto, sia per la costruzione, con linee epurate e colori terrei che riescono a plasmare il calore di una casa preziosa e moderna. Neolith è stato la scelta ideale per le facciate della casa vista la durabilità e la capacità di questo materiale a essere plasmato fino a ottenere forme insolite.

Pietra Sinterizzata per gli interni...

In collaborazione con i soci di distribuzione Marble Trend e Ontario Panelization, gli interni sono stati interamente rivestiti con Neolith, sia i pavimenti, sia bagni, soffitto della cucina, vari corridoi e le scale, che occupano tre piani.

 

La paletta di colori dell’interno è una sottile rappresentazione dell’esterno, uno strategico equilibrio di toni chiari e scuri. Mentre per i pavimenti è stato utilizzato Neolith Strata Argentum, il modello Krater è stato utilizzato per caminetti e pannelli esterni in modo da ottenere l’effetto di metallo scuro.

 

La continuità ininterrotta del materiale dall’interno fino all’esterno è stata ulteriormente messa in risalto dalla scultrice e texture artist Eva Chylinski, che ha dipinto a mano i bordi di ciascuna superficie per creare una combinazione con il modello in cui era rivestita.

 

"I materiali sono il pilastro principale dell’ethos del nostro design con cui miriamo costantemente a creare interesse ed espressione nei nostri edifici, attraverso i prodotti che utilizziamo"

 

- Johan Basson
SAOTA